LA COMPLESSITA' IMPLICA LA GESTIONE DELLA DIVERSITA'

Bar, Ristoranti e Gelaterie sono 3 cose molto diverse con un pubblico diverso e delle fasce orarie di esercizio molto diverse. Avete mai visto persone al ristorante la mattina alle 8,30 per fare colazione? Avete mai visto persone al ristorante alle 18,30 per fare un aperitivo? Avete mai visto persone che stanno passeggiando in corso e alle 16 vanno al ristorante? I ristoranti lavorano solo per pranzo e cena dalle 12 alle 14 e dalle 19 alle 22. Molti dei pranzi specie dei ristoranti vicini agli uffici sono col buono pasto per erogare un servizio agli impiegati e li la restrizione l'ha gia messa lo smart working su tali esercizi. Se debbono chiudere alle 18 oltre al pranzo perdono pure le cene e POI FALLISCONO. Per i ristoratori vanno pensate delle fasce diverse nel rispetto della loro diversita e della diversita del servizio che erogano. SEMPLIFICARE e accorpare categorie diverse e' STUPIDO. Oltretutto la restrizione non deve distruggere il mercato, se uno deve stare a casa si abituera' a comprare i jeans online e anche quando finira' il covid avra' una minore attitudine ad andare in negozio, cosi se la gente non puo' andare piu al ristorante cambiera' le proprie abitudini. Per esempio la pizza prima e dopo il cinema non essendoci piu il cinema sta scomparendo. Quindi la restrizione va gestita come le targhe alterne nelle auto per l'inquinamento ( limitando alcuni giorni ). Magari aperti a giorni alterni con contributi per i giorni che rimangono chiusi. O altre soluzioni che non disabuitino i loro clienti altrimenti oltre a distruggere l'attivita commerciale si distrugge anche il mercato in cui opera.